Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Gemona del Friuli

Bloccata dal panico sul sentiero, donna soccorsa sul Monte San Simeone

La donna, una 51enne originaria di Brazzacco, stava compiendo l'escursione assieme al marito quando non si è più sentita in grado di continuare a causa della neve gelata. Presa dal panico ha deciso quindi di chiedere aiuto

Stava risalendo assieme al marito sul sentiero che conduce al Monte San Simeone, ma ad un certo punto non si è sentita più in grado di proseguire a causa della neve un po' gelata incontrata sul sentiero e nemmeno di scendere.

Una donna di Brazzacco (UD) del 1971 che stava compiendo l'escursione assieme al marito si è bloccata per il panico e ha deciso verso le 13.30 di chiedere aiuto. La coppia era partita dal bivio che conduce sia al Monte San Simeone che al Monte Festa e aveva in programma di compiere un itinerario ad anello rientrando all'auto lungo la strada militare del Monte Festa. Sul posto, attivati dalla Sores, si sono portati i tecnici della stazione di Udine - Gemona del  Soccorso Alpino e la Guardia di Finanza.

I soccorsi

Una squadra con due tecnici ha fatto campo base alla partenza del sentiero, tre soccorritori hanno raggiunto la coppia sul sentiero e la Guardia di Finanza era pronta in cima a fornire eventuale supporto con la barella.

Quando è stata raggiunta dai soccorritori la donna stava già meglio e si era tranquillizzata ma per sicurezza è stata ugualmente imbragata e assicurata con la corda per ripercorrere il sentiero in discesa, superando i primi metri sulla neve, e raggiungere nuovamente l'automobile.

L'intervento si è concluso intorno alle 15.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccata dal panico sul sentiero, donna soccorsa sul Monte San Simeone

UdineToday è in caricamento