menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palpeggiamenti nella sala d'attesa del medico: accusato un 35enne

La vicenda, dai contorni poco chiari, è oggetto di indagine da parte dei Carabinieri di Cividale del Friuli

Situazione poco chiara in un ambulatorio delle Valli del Torre, con gli estremi che andranno definiti dai Carabinieri di Cividale, che stanno indagando sulla vicenda. Un profugo 35enne - ospitato da alcuni mesi nella zona - è accusato di aver palpeggiato un giovane del luogo nella sala d’attesa del medico del paese, mentre questo stava attendendo il proprio turno per esser visitato. Come racconta Il Gazzettino «il richiedente asilo, un uomo sui 35 anni, si reca in ambulatorio: c’è coda e si siede vicino a un ragazzo che vive nel paese. L’attesa, come sempre, è lunga. Forse per questo, o per altri motivi che non si conoscono, che lo straniero comincia ad “allungare le mani" sul giovane: pare l’abbia palpeggiato nelle sue parti intime più volte, tanto da spaventare parecchio e imbarazzare non poco il 19enne che, temendo ulteriori avance omosessuali per nulla gradite, se ne va di corsa dall’ambulatorio». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento