menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palmanova scelta come set di un videogioco milionario

La città friulana non solo è al centro delle architetture e dei fondali di Gears of War 4 ma sarà anche modello del nuovissimo progetto Ivipro, l'archivio nazionale delle location per videogiochi e realtà virtuali

Gears of War 4, famosissimo videogioco sparatutto sviluppato da The Coalition e pubblicato da Microsoft Game Studios, è uscito lo scorso 11 ottobre con il suo quarto capitolo. Una saga americana iniziata esattamente 10 anni fa e che nel suo quarto episodio vede nascosta un po' d'Italia e di Friuli. Palmanova Set di Gears of War 4 2017-2Rod Fergusson, produttore del gioco, ha infatti rivelato sulle pagine di “Game Informer” di essersi ispirato ad alcune precise location dell'Italia del nord per il design di alcuni scenari, in particolare ad alcune zone delle Dolomiti, a Forte di Fenestrelle e alla città fortezza di Palmanova. Il team di sviluppo, dopo un viaggio di studio in Italia, ha scelto come spunto per i propri fondali queste ambientazioni, riproducendo in modo piuttosto fedele determinate architetture del pianeta che fa da sfondo alle vicende della serie; in un certo senso creando il primo e vero Gears “italiano”.

“E' davvero incredibile scoprire che dietro ad un videogame tripla A da milioni di dollari di sviluppo, ci siano programmatori che prendono spunto da casa tua – ci ha raccontato Massimo Agnese, socio dell'associazione NovaLudica di Palmanova ed ex assessore al commercio della città stellata-. Noi lo abbiamo scoperto quasi per caso perché con l'associazione, il Comune di Palmanova e Friuli Venezia Giulia Film Commission stiamo seguendo proprio un lavoro che volge a obiettivi di questo tipo”. Palmanova, infatti, si è offerta di diventare il modello su cui strutturare la prima fase di IVIPRO (Italian Videogame Program), un progetto ideato da Andrea Dresseno, giornalista e redattore di una delle testate videoludiche piu importanti in italia. Un progetto nazionale partito lo scorso settembre e frutto della collaborazione di tutte le Film Commision d'Italia e dell' AESVI, l'Associazione nazionale italiana di sviluppatori di videogiochi. “Il progetto – ci ha spiegato Agnese - prevede la realizzazione di una database nazionale in cui inserire i luoghi storici di interesse della penisola, le mappe, le informazioni storiche, i miti e le leggende degli stessi. Un archivio pronto per essere poi usufruito da chi volesse sviluppare un gioco o un'esperienza multimediale come la VR, la realtà virtuale”. 
Una volta completato su scala nazionale il database, questo sarà poi presentato al Ministero dei Beni Culturali. “L'obiettivo – ha aggiunto Agnese- è ottenere dei bandi pubblici finalizzati al sostentamento di progetti multimediali legati al territorio, come già succede per il cinema con le varie Film Commission". 

Palmanova Set di Gears of War 4-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento