menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
la fotografia tratta dal post del gruppo 'Sei di Palma(nova) se..."

la fotografia tratta dal post del gruppo 'Sei di Palma(nova) se..."

Legno marcio a rischio crollo a Palmanova? L’appello per una verifica parte da facebook

Appello di alcuni membri sul gruppo 'Sei di Palma(nova) se...' affinchè il sindaco della città stellata, Francesco Mertines, verifichi le condizioni delle parti in legno presenti dentro Porta Udine. La porta e la ruota sembrano infatti riversare in un cattivo e pericoloso stato di conservazione

Alcuni cittadini di Palmanova, iscritti al gruppo facebook 'Sei di Palma(nova) se…', in queste ore stanno sottoscrivendo un appello, presente sulla stessa piattaforma, affinché il sindaco Francesco Martines prenda visione “della situazione precaria e rischiosa delle parti in legno stanti sotto le porte Udine (ruote e portoni)”.

La segnalazione, partita da uno dei più attivi membri del gruppo, ha subito trovato sostegno. L’invito volto al primo cittadino è di valutare la situazione di salute dell’antica porta in legno presente all’interno di Porta Udine e quello della ruota sovrastante, l’unica ancora presente in fortezza, che permetteva in passato il sollevamento o l’abbassamento del ponte levatoio per il transito in città.

Questa la segnalazione del palmarino che, con fotografia a corredo, ha posto in rilievo il lecito dubbio e ha poi dato il via all'appello: “L'ultracentenario portone di legno sta visibilmente marcendo. La ruota del ponte levatoio, unica sopravvissuta delle tre porte, è anch'essa in forte degrado. Non so chi abbia il compito di fare controlli periodici né a chi vadano inoltrate eventuali segnalazioni di questo tipo, resta il fatto che la sensazione che danno, sbagliata o giusta che sia, è di abbandono totale“.

La paura è che con il passare del tempo alcuni elementi possano essere marci e rischino dunque di cadere al suolo mettendo in serio pericolo l’incolumità di chi transita sotto la seicentesca porta. L’invito ad una verifica prende inoltre spunto da un recente fatto di cronaca. Si vuole infatti evitare il ripetersi di un episodio analogo a quello accorso poco più di un mese fa in pieno centro storico a Udine. Ovvero quando il batacchio in ferro della campana dell’arengo, pesante oltre 20 chilogrammi, è volato a terra, precipitando all’altezza del bar Contarena, fortunatamente non colpendo nessuno fra i numerosi pedoni presenti sul luogo.

Chiosa dell’appello, infine, è la seguente preghiera: ”Impossibilitati a fare qualsiasi cosa se non quella di segnalare a Lei signor Sindaco. Nel firmare il presente appello, siamo convinti di un suo tempestivo interessamento al fine di salvaguardare un bene storico così importante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento