Chiusura ospedale San Daniele: «Solito muro di silenzio dell'assessore Riccardi»

Per il componente della commissione Paritetica Stato-Regione Fvg Salvatore Spitaleri il vicegovernatore con delega alla salute Riccardo Riccardi non è esente da responsabilità

L'ingresso dell'ospedale di San Daniele del Friuli

Sono una trentina i positivi al covid all'interno dell'ospedale di San Daniele del Friuli: una ventina di pazienti e una decina tra il personale medico. Numeri destinati probabilmente a salire e che hanno costretto i vertici regionali a prendere la decisione di chiudere parzialmente il nosocomio. Sospesi i ricoveri, compresi quelli programmati e urgenti: l'ospedale accoglierà solo pazienti covid e gli altri pazienti saranno dirottati tra le strutture di Udine e Tolmezzo. 

La reazione

L'annuncio della chiusura praticamente totale dell'ospedale di San Daniele colpisce al cuore ed è la conferma di un potente allarme lanciato nei giorni scorsi quando abbiamo espresso preoccupazione perché il Covid era entrato negli ospedali. Speravamo in un atto di trasparenza dell'assessore Riccardi ma abbiamo ricevuto in risposta il solito muro di silenzio”, scrive in una nota il componente della commissione Paritetica Stato-Regione Fvg Salvatore Spitaleri.
La situazione è gravissima ma - evidenzia Spitaleri - gli appelli all'unità e alla condivisione hanno senso se chi li fa è credibile. Riccardi non lo è per come ha gestito finora le crisi: dalla rendicontazione dei fondi statali, alla questione delle case di riposo, alla solitudine dei dipartimenti di prevenzione, al mancato coordinamento con sanità territoriale e amministratori locali. Nella Giunta regionale c'è un assessore che – puntualizza Spitaleri - tardivamente scopre il dialogo con le organizzazioni sindacali, chiede unità all'opposizione che ha insultato fino al giorno prima dai banchi del Consiglio regionale, scopre che c'è una emergenza personale sanitario nonostante i fondi statali stanziati a maggio”.
Al personale sanitario di San Daniele – aggiunge Spitaleri - cui sono legato per le lunghe battaglie spese per la sua valorizzazione fino dagli anni 90, tutta la solidarietà. A chi è stato colpito dal Covid l'incoraggiamento e l'augurio, a tutta la cittadinanza l'invito a rispettare le norme che il Governo ha disposto per proteggere la salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento