menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veterinari sul latte tossico: "non cambiate le vostre abitudini alimentari"

Sul caso interviene l'ordine dei medici. Renato Del Savio: "Le aflatossine sono pericolose solo se assunte per un lungo periodo". Basta non ingerirle per tre giorni per disintossicarsi

“Il caso della presenza di aflatossine nel latte ha provocato legittimamente preoccupazioni, allarme e indignazione”: l'Ordine dei medici veterinari della provincia di Udine, attraverso il suo presidente Renato Del Savio, rassicura la popolazione in merito ai reali pericoli di questo episodio, precisando che “l’effetto più temuto è legato all’assunzione di tali micotossine per periodi lunghi, inoltre, dal momento che il bovino le introduce con l’alimento contaminato, è sufficiente un periodo di tre giorni di non assunzione per negativizzare il latte.

“I controlli – prosegue l'Ordine - vengono eseguiti con regolarità dagli organismi preposti e casi di contaminazione umana non sono frequenti. Senza volere sottovalutare l’importanza e la gravità del caso – aggiunge -, mentre la giustizia sta facendo il suo corso, si invitano i consumatori a non cambiare drasticamente le proprie abitudini alimentari, pur esortandoli ad informarsi sempre di più in merito a ciò che mettono quotidianamente sulla loro tavola e, ricordando che per chiarimenti possono rivolgersi all'Ordine professionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento