menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto dal sito universomamma.it

foto dal sito universomamma.it

Paura autismo. Appello dell'Ordine dei Medici: "Vaccinate i vostri bambini"

Appello dell'Ordine dei Medici contro il calo considerevole della sorveglianza vaccinale. "Non vaccinare i bambini contro la poliomielite significa esporli al rischio di contrarre la malattia", dichiara il presidente dell'Omceo Maurizio Rocco

L'Ordine dei Medici di Udine lancia un appello contro il "calo considerevole" della sorveglianza vaccinale, dovuto anche a motivi culturali - non comprovati da dati scientifici o clinici - che spingono i cittadini a non vaccinare i loro figli.

"Non vaccinare i bambini contro la poliomielite significa esporli al rischio di contrarre la malattia, vista la sua propensione a riaccendersi nelle zone endemiche", dichiara il presidente dell' Omceo (Ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri) , Maurizio Rocco, alla luce delle analisi della Clinica e del Reparto delle Malattie Infettive della Facoltà di Medicina dell'Università di Udine e dell'Azienda Ospedaliero Universitaria S.Maria della Misericordia, rese note durante un incontro del Rotary Club di Udine.

Nuove malattie virali da tempo confinate in maniera endemica in determinate aree del pianeta - è stato detto - si stanno manifestando anche nelle nostre aree, mentre altre già note ma apparentemente estinte da anni si stanno riaccendendo nelle zone di origine. L'Ordine dei Medici, fermo restando il rispetto delle varie opinioni in materia di utilità delle vaccinazioni, pur ribadendo l'ineliminabile principio della tutela dell'autodeterminazione del cittadino di accedere alle cure, ritiene "non del tutto giustificato, da un punto di vista deontologico, che sulla base di comunicazioni scientifiche non comprovate, non accettate, se non addirittura talora respinte dalla comunità scientifica, il comportamento dei medici che sconsigliano le vaccinazioni. Non risulta prudente, in considerazione delle gravi conseguenze che possono derivare, dare credito quasi incondizionato ed acritico a notizie quali un presunto rapporto tra autismo e vaccinazioni (tralasciando invece quello più comprovato di rapporto tra Autismo ed onde elettromagnetiche non ionizzanti, tipo telefonini e wi-fi) e squalene e cancro (lo squalene è una sostanza eccipiente diffusamente presente nella società)" dichiara il presidente. "Compito della categoria medica sarebbe quello di non indurre gli assistiti a rinunciare a un presidio di prevenzione che rappresenta ancora - conclude Rocco - una delle più grandi scoperte in medicina”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento