rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Violenza sessuale / Cividale del Friuli

I consigli alle ragazze per non essere violentate: "Non fate sorrisi ironici"

È polemica a Cividale per un opuscolo contro la violenza di genere diffuso dal Comune

"Non fate sorrisi ironici o provocatori a sconosciuti"; "evitate di indossare oggetti di valore"; "ricordate che l'aggressore osserva e seleziona le vittime anche sulla base di alcuni particolari come gioielli e l'abbigliamento eccessivamente elegante o vistoso": è polemica a Cividale per i consigli alle donne, potenziali vittime di violenza di genere, contenuti in un opuscolo realizzato e distribuito dal Comune nelle scuole superiori della cittadina ducale. I "consigli" sono state contestati dagli studenti e nei corridoi del Convitto nazionale Paolo Diacono sono comparsi anche dei cartelli di dissenso, con i giovani studenti che si sono riuniti in assemblea.

I ragazzi

"Protestiamo perché riteniamo inaccettabili le frasi contenute in questo opuscolo – ha spiegato all'Ansa Beatrice Bertossi, coordinatrice del Movimento studentesco per il futuro –, ma contestiamo anche l'opportunità stessa di un volantino rivolto alle potenziali vittime, quando è noto che la prevenzione delle violenze di genere deve partire innanzitutto dagli aggressori". I cartelli esposti a scuola recitano frasi come "Condanniamo la violenza patriarcale nelle scuole", "Giù le mani dai nostri corpi, la violenza non è mai giustificata", "Contro ogni oppressione, contro ogni oppressore". "Ci stiamo riunendo tra noi e stiamo parlando anche con i nostri docenti – ha aggiunto Bertossi – per verificare quali altre iniziative di protesta possiamo organizzare per ribadire la nostra corale condanna a un'iniziativa di questo tipo. Siamo convinti che alla violenza ci si oppone con l'educazione, non con la colpevolizzazione delle vittime". Contro i contenuti del volantino, per la parte relativa alla violenza di genere, si è schierata anche l'opposizione in consiglio comunale.

Le reazioni

"Per mancata modestia, poco pudore e gusto della provocazione: ecco perché le donne rischiano di essere stuprate secondo l’opuscolo del Comune di Cividale del Friuli (centrodestra). Una visione maschilista che offende le donne. È l’aggressore che va fermato non la vittima" ha commentato Debora Serracchiani, deputato del Partito democratico.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I consigli alle ragazze per non essere violentate: "Non fate sorrisi ironici"

UdineToday è in caricamento