Opere incompiute, in arrivo dal Ministero “solo” 130mila euro

Sono 1,5 miliardi di euro i fondi per 694 opere nel Paese: in provincia di Udine arriveranno dei soldi solo per il primo lotto dell'auditorium di Povoletto

«Sono pronti 1,5 miliardi di euro per concludere 694 grandi opere incompiute in Italia» ha detto ieri a Roma il viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini nel corso di un convegno organizzato a Roma. Tra queste, nell'elenco di quelle già censite, sono presenti anche alcuni "storici" cantieri regionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta dei lavori di ristrutturazione e adeguamento alle normative della scuola elementare G. Marconi di Arba (circa 400 mila euro già spesi), del ripristino del sezione di deflusso a monte e a valle del ponte stradale sul Tagliamento a Latisana (del valore di circa 2 milioni di euro), della realizzazione di un nuovo auditorium nel comune di Povoletto (740 mila euro circa già investiti, oltre 130mila in arrivo), della costruzione di una caserma dei Vigili del Fuoco nel comune di Latisana (600 mila euro) e del completamento dei lavori (già costati oltre 6 milioni di euro) degli edifici regionali gettiti dall'Erdisu in via Gaspare Gozzi a Trieste (in arrivo gli ultimi 2 milioni) che, stando a quanto riferito dal direttore Ardiss (subentrato all'Erdisu) Claudio Kovatsch, andrà a creare ulteriori 99 posti per studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Castions, la vittima era un ex calciatore

  • Scontro sulla Napoleonica, un morto tra Morsano e Castions

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • «I comportamenti siano responsabili. Evitiamo il rischio di un nuovo “lockdown”»

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento