Cronaca

Furti di oro rosso, maxi operazione della polizia

Verifiche e controlli su tutto il territorio regionale per contrastare la sottrazione indebita di metalli preziosi

La polizia di stato ha organizzato una vasta operazione straordinaria, disposta dal Ministero, nella nostra regione per contrastare il furto di rame e altri metalli preziosi in ambito ferroviario. Sono stati impiegati trentasei operatori della polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia nell’intera giornata del 3 agosto scorso, per verifiche sul territorio.

Dove

I controlli si sono concentrati in sette depositi di rottami, mentre sono state ventuno le ispezioni lungo la linea ferroviaria e su strada. Inoltre, gli addetti del comparto, sottoposti ad accertamenti, sono stati complessivamente cinquantatre. L'iniziativa denominata Oro Rosso vuole sia scoraggiare i singoli e le organizzazioni criminali attive nei furti di rame e altri metalli sia esplorare gli eventuali collegamenti tra i furti e la ricettazione di rame. Ma non solo anche di componenti metalliche o di diversi materiali destinati all’erogazione di energia, di servizi di trasporto, di telecomunicazioni o di altri servizi pubblici gestiti da soggetti pubblici o da privati.

I risultati

Durante le operazioni non sono stati accertati reati, né sono emerse irregolarità e non stata emessa alcuna sanzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di oro rosso, maxi operazione della polizia

UdineToday è in caricamento