menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operaio muore investito da una fiammata: il titolare patteggia

Condannato a 1 anno e 10 mesi di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, il 73enne titolare di un'azienda di Fagagna

Il 73enne titolare di una ditta di Fagagna, che produce caldaie e sistemi di riscaldamento, ha patteggiato ieri davanti al gup del tribunale di Udine una pena a un anno e 10 mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena, per l'infortunio sul lavoro costato la vita a un dipendente.

Era il primo pomeriggio del 30 luglio 2013 quando la vittima, un cittadino nigeriano, di 29 anni, venne investito da un'esplosione mentre stava svolgendo delle operazioni di catramatura e verniciatura di un serbatoio, in un ambiente senza aspirazione forzata. L'operaio morì quasi un mese dopo, il 24 agosto, per arresto cardiocircolatorio a seguito delle ustioni di secondo e terzo grado riportate su quasi tutto il corpo. Il danno ai familiari della vittima era già stato risarcito in precedenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento