"Mirco Sacher era un uomo solo e succube delle due ragazzine"

Lo sostiene l'avvocato Valerio Toneatto, legale dei familiari del pensionato. "L'unico punto oscuro rimane quello di capire cosa ha scatenato la violenza brutale delle due ragazze"

Mirco Sacher, il ferroviere in pensione ucciso in un campo alla periferia di Udine, era un uomo ''solo e succube delle due ragazzine''.

Ne è convinto il legale dei familiari dell'uomo, Valerio Toneatto, in base agli atti dell'inchiesta per omicidio della Procura dei minori di Trieste nei confronti delle due adolescenti udinesi che si sono autoaccusate della sua morte.

''L'unico punto oscuro - conclude - rimane quello di capire cosa ha scatenato la violenza brutale delle due ragazze''.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento