Omicidio San Giovanni al Natisone: c'era stato un precedente

Lulzmin Hadai era stato denunciato per maltrattamenti e lesioni, ma la querela era stata rimessa e l'uomo aveva patteggiato la pena. Lo ha dichiarato il Procuratore capo di Udine Antonio Biancardi

La Procura di Udine

C'era un ''piccolo precedente'' per maltrattamenti e lesioni a carico di Lulzmin Hadai, il cittadino albanese di 36 anni che ieri sera ha ucciso la moglie a coltellate a San Giovanni al Natisone.

Lulzim Hadai

Lo ha riferito il Procuratore capo di Udine, Antonio Biancardi, specificando che però la querela era stata rimessa e l'uomo aveva patteggiato la pena. L'interrogatorio effettuato nella notte davanti al Sostituto procuratore Barbara Loffredo è durato circa un'ora e mezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frico, polenta e salame con l'aceto: "Camionisti in trattoria" è passato in Friuli

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Coronavirus, i positivi salgono di più del doppio rispetto a ieri

  • Cenetta tra amici in appartamento, la vicina chiama la Polizia

  • Affetto da Coronavirus, si presenta in farmacia senza mascherina violando la quarantena

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia al primo posto in Italia nel rispetto delle limitazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento