menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Lisa Puzzoli, è arrivata la prima condanna: 10 mesi alla sorella di Manduca

Sono 10 i mesi di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, per Viviana Manduca. La donna è stata ritenuta responsabile del reato di 'sottrazione di minore', per un episodio legato alla nipote e figlia di Lisa Puzzoli, precedente all'omicidio del 7 dicembre 2012

E' stata condannata ieri a 10 mesi e 20 giorni di reclusione per tentata sottrazione di minore - pena sospesa con la condizionale - Viviana Manduca, sorella di Vincenzo, l'uomo che uccise l'ex convivente Lisa Puzzoli a Villaorba di Basiliano nel dicembre del 2012.

La vicenda oggetto del processo, celebrato con rito abbreviato davanti al Gup di Udine Francesco Florit, riguarda un episodio del settembre 2012, quando il Manduca, durante una visita all'ex fidanzata, avrebbe chiuso la figlioletta di due anni per un paio d'ore nell'abitacolo dell'auto, con la complicità proprio della sorella.

Il giudice ha assolto la donna dall'accusa di sequestro di persona, perchè il fatto non sussiste, e ha disposto il risarcimento di 2.000 euro alla minore, costituitasi parte civile per mezzo della nonna materna, sua tutrice. 

Per Manduca lo stesso capo d'imputazione rientra nel processo per l'omicidio di Lisa Puzzoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento