Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via della Laguna

Omicidio-suicidio a Piancada di Palazzolo: il movente è la vendetta

Franco Johnny Pavan, finanziere alla dogana di Porto Nogaro, sarebbe stato ucciso per vendetta da Angelo Brocchetta. L'autore del delitto si è poi suicidato sul retro della casa della vittima

La casa dove è avvenuto l'omicidio

Una vendetta. Sarebbe questo il movente che ha portato Angelo Brocchetta, 66enne gioielliere di Carlino, a uccidere nella sua casa di Piancada di Palazzolo Franco Johnny Pavan, 52enne finanziere impiegato alla dogana di Porto Nogaro. Brocchetta si è poi suicidato. Verso le 8 di questa mattina è arrivato nella frazione del comune della Bassa, mediante un auto a noleggio, con in mano una pistola calibro 9. Ha suonato alla porta, minacciato la convivente di Pavan e poi sparato all’uomo ammazzandolo. Successivamente si è diretto sul retro della casa e si è tolto la vita. 

Nel 2008, Pavan aveva denunciato Brocchetta per abusi sessuali nei confronti di un figlio di primo letto. Successivamente, il gioielliere era stato condannato a 8 anni per questo reato, confermati in appello nel maggio del 2014. Il procedimento è poi passato in Cassazione a seguito del ricorso presentato dal gioielliere. 

I carabinieri hanno poi rinvenuto nell'automobile noleggiata un'accetta e degli stracci imbevuti di liquido infiammabile. Sul posto sono accorsi i sanitari edl 118, che nulla hanno potuto fare: vittima e assassino erano già deceduti. Sul posto, anche i carabinieri e il pm Raffaele Tito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio a Piancada di Palazzolo: il movente è la vendetta

UdineToday è in caricamento