Omicidio Feltrin, Fiorella Fior non aveva intenzione di uccidere

Il dato è originato dallo studio effettuato dal perito della difesa della donna - accusata di aver ucciso con una coltellata il compagno Carlo Feltrin - presentato durante il processo in Corte d'assise

Fiorella Fior

Nella percezione comune il punto in cui sferrare una coltellata mortale è il torace, non la regione subclaveale. Dunque Fiorella Fior - 59 enne ex dipendente delle poste - a processo in Corte d'assise a Udine per l'omicidio del compagno - Carlo Feltrin, 46 enne di Udine - non aveva intenzione di uccidere. L'uomo morì per una coltellata al petto l'11 febbraio 2012, forse durante una lite, nella casa di via Valmeduna, nel quartiere del Villaggio del Sole a Udine. Il dato emerge da uno studio effettuato su un campione di 550 persone, medici e gente comune, intervistati dal professor Giuseppe Sartori, ordinario di neuroscienze all'Università di Padova, perito di parte della difesa.

I risultati dell'indagine, durata circa un anno, sono stati presentati ieri in aula, nel corso del processo contro la Fior. Secondo lo studio del consulente di parte, il 90% degli intervistati ha ritenuto che la coltellata mortale venga sferrata al torace, il 60% alla pancia, solo il 6% nell'area subclaveale in cui venne colpito Feltrin, appunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla prossima udienza, il 30 giugno, l'imputata renderà spontanee dichiarazioni e successivamente si passerà alla discussione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

  • Ambulanti in rivolta al mercato di Viale Vat: «Nei centri commerciali fanno entrare e qui no»

Torna su
UdineToday è in caricamento