Delitto Feltrin: per la Corte d'Assise d'Appello fu "omicidio volontario"

Fiorella Fior, che la notte tra il 10 e l'11 febbraio 2012 uccise il compagno Carlo Feltrin ha visto raddoppiare la precedente condanna, dove era stata giudicata responsabile per "eccesso di legittima difesa"

Non si trattò di “eccesso di legittima difesa”, come inizialmente stabilito, ma di omicidio volontario. La Corte d’Assise d’Appello di Trieste ha così “ribaltato” la sentenza di condanna nei confronti di Fiorella Fior, che nella notte tra il 10 e l’11 febbraio 2012 uccise con una coltellata il suo compagno Carlo Feltrin - di 46 anni - al termine dell’ennesimo litigio scoppiato nell’appartamento di lei in via Val Meduna, in zona Villaggio del Sole. La Fior dovrà scontare nove anni di carcere, vedendo più che raddoppiata la precedente condanna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro rimedi naturali per allontanare le cimici da casa

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

Torna su
UdineToday è in caricamento