menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cadavere mummificato in galleria? Non c'è nessun colpevole

Archiviate da parte della Procura di Udine le indagini sull'omicidio e sull'occultamento del cadavere di Kestutis Valentinavicius, camionista 44enne lituano ritrovano in una galleria di Tarvisio il 31 ottobre 2013

Sono state archiviate le indagini sull'omicidio e occultamento del cadavere del 44enne camionista lituano Kestutis Valentinavicius, il cui corpo mummificato venne rinvenuto in una galleria ferroviaria di Tarvisio il 31 ottobre 2013.

Il corpo fu ritrovato a quasi cinque mesi di distanza dalla scomparsa dell'uomo, sparito il primo giugno di quell'anno da una piazzola di sosta di Arnoldstein, nella vicina Carinzia. Dopo quasi due anni di indagini, la Procura di Udine ha ritenuto di chiudere il caso, non avendo raccolto elementi sufficienti a sostenere l'accusa in giudizio nei confronti di altri camionisti lituani, che il giorno della scomparsa si trovavano nella stessa piazzola di sosta, fermi in attesa della rimozione del blocco ai mezzi pesanti posto in occasione delle festività lungo l'autostrada italiana.

I tabulati telefonici, con l'aggancio delle celle telefoniche italiane nei momenti del presunto occultamento del cadavere, e alcune incongruenze riscontrate sui cronotachigrafi di alcuni camion raccolti dalla Squadra Mobile di Udine, non sono bastati a concentrare sufficienti sospetti su uno o più soggetti presi in considerazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento