rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Savorgnana, 22

Oltre 100 imprese e produttori cinematografici all'evento sul product placement nei film

Promuovere i prodotti d’impresa nei film: 150 incontri d’affari per una sessantina di imprese friulane e produttori cinematografici regionali, europei e asiatici

Prodotti e servizi delle aziende friulane e come promuoverli al meglio nel cinema europeo e asiaticooltre 60 imprese e produttori cinematografici regionali, europei e asiatici hanno concretizzato circa 150 incontri d’affari in Camera di Commercio di Udine nell’ambito del Far East Film Festival. Il sostegno dell’ente camerale, che non è mai voluto mancare al Festival anche negli anni precedenti, quest’anno si è arricchito di un importante evento, in cui imprenditori di tanti settori (soprattutto moda  e gioielleriaarredofood & wine eturismo) hanno avuto una doppia possibilità: quella di partecipare a un approfondimento, con alcuni dei più apprezzati esperti internazionali, dedicato proprio al “product placement nei film”, ossia all'efficace posizionamento dei propri prodotti e servizi d’impresa all’interno delle produzioni cinematografiche e, a seguire, una fitta agenda di incontri individuali per concretizzare questa interessante e ancora innovativa opportunità di sviluppo e promozione, soprattutto in Europa e Asia.

E sono stati oltre un centinaio i partecipanti all’approfondimento, che ha dato il via alla giornata realizzata tra Sala Valduga e Sala Economia dalla Cciaa udinese, in collaborazione con Cec e Fondo Audiovisivo Fvg, nell’ambito di EEN-Enterprise Europe Network, la più grande rete europea di supporto alle piccole e medie imprese, di cui l’ente camerale udinese è partner sul territorio. A entrare nel dettaglio del “product placement” sono stati innanzitutto Juliane Schulze, Senior Partner di peacefulfish, quindi le esperienze di uno dei massimi esperti del settore, Jean Patrick Flandé, fondatore di Film Media, storico riferimento per il product placement in tantissimi film come anche il blockbuster James Bond (in cui automobili e orologi - e non solo - sono entrati nel mito assieme al personaggio) e collaboratore di alcuni dei maggiori registi mondiali da Besson a Polanski ad Annaud. Assieme a loro anche le testimonianze di Stefano Taboga, direttore marketing and digital di Lotto, e del produttore cinematografico francese Christophe Bruncher.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 100 imprese e produttori cinematografici all'evento sul product placement nei film

UdineToday è in caricamento