menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Olio e dintorni", hanno partecipato oltre 4000 appassionati del gusto

Tre giorni dedicati all'oro del territorio, tra Oleis e l'Abbazia di Rosazzo. Il premio "Olio dell'abate è andato all'azienda San Paolino d'Aquileia - ITAS Cividale del Friuli, che si è imposta su altri 16 concorrenti

Conclusa l'ottava edizione di Olio e Dintorni, manifestazione “Tipicamente friulana” nata dalla collaborazione tra la locale Associazione Arc Oleis & Dintorni e il Comune di Manzano, con il patrocinio della Regione con Ersa, Provincia di Udine e numerosi altri enti, che ha visto la partecipazione di oltre 4 mila persone, nei suggestivi scenari di Villa Maseri ad Oleis, e dell’Abbazia di Rosazzo.

La giuria di tecnici ed esperti del settore ha assegnato in Villa Maseri, su 17 produttori partecipanti e ben 24 campioni di olio, il premio Olio dell’Abate all'azienda San Paolino d'Aquileia, che per le caratteristiche organolettiche ha staccato gli altri oli di ben 20 punti con un olio formato da un blend di olive autoctone.

Ricordiamo che l'azienda vincitrice che si estende su 25 ettari con anche 300 piante di ulivo, è parte dell'ITAS di Cividale del Friuli e che utilizza un frantoio - donato dalla Provincia di Udine - al quale sono stati conferiti quest’anno 1.200 quintali di olive regionali del territorio dei Colli Orientali (quasi il 90% della produzione totale regionale). L'istituto - ricorda il preside Paolo Battigello - vede impegnati 400 ragazzi sui percorsi di diversi indirizzo di studi tecnico - agrari che ha pure uno spaccio dove è possibile acquistare i diversi prodotti tra cui, appunto, l'olio vincitore.

I vincitori ritirano il premio