rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
edilizia / Rizzi / Via Floriano Candonio, 540

Carnera da 7 mila posti grazie a 28 milioni di euro

Parte da un'iniziativa privata il rinnovamento della struttura sportiva: in cantiere un albergo, campi da padel e non solo. Dalla Regione sono in arrivo 3 milioni di euro

Non più solo un palazzetto, ma una vera e propria cittadella dello sport. Comincia a prendere vita il progetto di ristrutturazione, ampliamento e trasformazione del Carnera. Si tratta di un'iniziativa privata, lanciata da un gruppo di imprenditori con una spesa prevista di 28 milioni di euro. Di questi fondi necessari alla realizzazione dell'ambizioso progetto, la Regione ha messo sul piatto 3 milioni di euro. Per il momento. 

L'idea

Il progetto non è ancora stato svelato del tutto – è prevista una conferenza stampa la prossima settimana in Comune a Udine – ma il presupposto è l'ampliamento e la ristrutturazione della struttura, arrivando ad avere quasi 7 mila posti per gli eventi sportivi. In più ci saranno anche dei servizi per creare un'area dedicata allo sport. Non solo, c'è anche l'idea di avere un centro benessere spa, un parquet con 500 posti per le squadre giovanili, campi da padel e un albergo. 

I costi

E il denaro necessario, dove si troverà? Entra così in gioco un'iniziativa di partnership pubblica e privata, portata avanti da un gruppo di imprenditori locali capitanati da Alessandro Pedone – presidente dell'Apu – e Gabriele Ritossa, presidente del Gruppo Zaffiro. Iniziativa accolta a braccia aperte dal sindaco Pietro Fontanini e dall'assessore all'Edilizia privata Alessandro Ciani. "Questo è il primo tassello di un'operazione molto importante – spiega Ciani – . L'idea nata da questo gruppo imprenditori ha riscontrato subito il nostro interesse. Rappresenterebbe la ciliegina sulla torta: avere vicino allo stadio che tutti ci invidiano anche un palazzetto dello sport moderno e funzionale. Un unicum in Italia. Si creerebbe, quindi, una sorta di cittadella dello sport. Ma non solo, si potranno organizzare eventi e concerti al coperto". E sui prossimi passi ha detto: "Stiamo lavorando con dei tecnici specializzati per fare le valutazioni opportune". Poi, ha concluso: "Siamo estremamente soddisfatti che la Regione abbia accolto immediatamente la richiesta del Comune di Udine. Tre milioni di euro è una bella cifra. L'obiettivo è di arrivare a un 50% di finanziamenti pubblici e 50% di finanziamenti privati. L'ipotesi sul tavolo è di 28 milioni di euro, ma potrebbe variare per tante ragioni. Ma è sicuramente un progetto sul quale investire le nostre energie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnera da 7 mila posti grazie a 28 milioni di euro

UdineToday è in caricamento