Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Ferrovie: nella stazione di Pontebba è attivo il nuovo apparato centrale computerizzato

Attivo da martedì 8 dicembre il nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC*) per la gestione della stazione di Pontebba, sulla linea ferroviaria Tarvisio - Udine

I lavori per il nuovo ACC di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) iniziati a novembre 2019 si sono conclusi in un solo anno e nei tempi previsti, nonostante la sospensione dovuta all’emergenza sanitaria. L’ACC, che manda in pensione il vecchio Apparato Centrale Elettrico a Itinerari (ACEI*), consente, grazie a sistemi e tecnologie di ultima generazione, controllo e gestione più efficienti della circolazione ferroviaria e dell’infrastruttura, garantendo maggiore flessibilità nell’uso dei binari e il miglioramento degli standard di regolarità e puntualità. Le funzioni avanzate di diagnostica integrata riducono l’insorgenza di guasti improvvisi.

Alcuni numeri dell’intervento

Sono 25 le persone impegnate nelle lavorazioni, 355 km di nuovi cavi posati all’interno di quattro nuovi km di cavidotti, 14 nuovi segnali luminosi a led, 20 deviatoi e 30 circuiti di binario rinnovati, una nuova centralina di alimentazione da 75kVA e un nuovo gruppo elettrogeno da 120kVA. 4,7 milioni di euro l’investimento complessivo.

ACC-3

Il funzionamento

L’Apparato sarà connesso al Sistema di Comando e Controllo (SCC**) del Posto Centrale di Venezia da cui si gestirà la circolazione nella stazione di Pontebba. L’obiettivo di RFI - in linea con quanto previsto dalla politica nazionale ed europea - è rendere il trasporto merci via ferrovia sempre più competitivo e garantire a porti e interporti infrastrutture moderne che consentano agli operatori della logistica di privilegiare il treno per movimentare le loro merci. Per rendere economicamente vantaggiosa questa modalità di trasporto uno dei fattori vincenti è quello di consentire il transito sulla rete di treni più lunghi, pesanti e performanti, così da ridurre il costo unitario della singola merce trasportata. In quest’ottica la capacità dei binari di Pontebba è aumentata di circa il 50% e comprende un nuovo binario da 750 metri di lunghezza. Stazione dopo stazione, il corridoio Baltico Adriatico sta assumendo le caratteristiche previste dagli standard europei. Con questa attivazione quella di Pontebba si aggiunge alle stazioni di Tarvisio, Carnia, Tarcento, Gorizia e Monfalcone, già adeguate al modulo di linea 750m. I prossimi interventi consentiranno di accogliere i “super” treni a Trieste Campo Marzio, Villa Opicina e Cervignano Smistamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovie: nella stazione di Pontebba è attivo il nuovo apparato centrale computerizzato

UdineToday è in caricamento