rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Treni

25 nuovi treni e 400 milioni di investimenti in Friuli Venezia Giulia

Firmato il nuovo contratto fra Trenitalia e la Regione. Previsto il rinnovo della flotta regionale entro il 2025, con consegna del primo nuovo convoglio nel 2023

Circa 400 milioni di euro di investimenti, 25 nuovi treni e rinnovo della flotta regionale entro il 2025, con consegna del primo nuovo convoglio nel 2023. Sono questi i punti principali del nuovo contratto di Servizio 2022 - 2031 firmato da Regione FVG e Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e illustrato da Massimiliano Fedriga, presidente della Regione, e Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia. Nell’ambito del contratto, del valore complessivo di 1,19 miliardi di euro, saranno investiti circa 400 milioni di euro per migliorare l’offerta di servizi ai pendolari: la maggior parte (137 milioni di euro da parte di Trenitalia e 133,4 milioni da parte della Regione, per un totale di 270,4 milioni) riguarderà l’acquisto e la messa in servizio di 25 nuovi treni made in Italy – 14 Rock e 11 Blues ibridi –.
 
La scelta della Regione FVG di affidare a Trenitalia il servizio regionale per dieci anni è confermata anche dal notevole miglioramento del servizio. Dal 2014 al 2021 la puntualità reale (quella percepita dal cliente) è passata dall’88,9% al 94,7%, ma se si escludono le cause di ritardo non imputabili a Trenitalia risulta ormai stabile al 99%. Sempre nello stesso periodo le cancellazioni sono diminuite del 49,3%. Nello stesso arco di tempo la percentuale dei passeggeri regionali che esprimono una valutazione positiva del viaggio nel suo complesso è aumentata del 13,9% e si attesta al 97,7%, registrando un incremento generalizzato, in particolare del 22,1% sulla pulizia, del 19,5% sulla puntualità, del 12,1 sul comfort e del 9,2% sulle informazioni.
 

"Quello siglato con Trenitalia è un contratto di servizio strategico per il Friuli Venezia Giulia. Il nuovo accordo lungo 10 anni ci consentirà infatti di aumentare in modo consapevole la qualità e le opportunità di mobilità su ferro a tutto vantaggio sia dei nostri cittadini che dei turisti. In linea con gli obiettivi nazionali e internazionali in tema di sostenibilità, sarà inoltre ridotto l'impatto ambientale grazie all'introduzione di treni di ultima generazione più efficienti e dotati di maggiori comfort". Lo ha affermato il governatore Massimiliano Fedriga durante la presentazione a Trieste dei punti principali del nuovo Contratto di Servizio 2022-2031 firmato da Regione e Trenitalia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 nuovi treni e 400 milioni di investimenti in Friuli Venezia Giulia

UdineToday è in caricamento