menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rendering del progetto

Il rendering del progetto

Nuove terme e hotel a Lignano Sabbiadoro: i dati del progetto

Presentato il lavoro dell'architetto Oscar Rizzatti, che prevede il totale rinnovamento e la riqualificazione della struttura. L'investimento supera i 20 milioni di euro

A distanza di poco più di 50 anni dalla loro realizzazione le Terme di Lignano verranno sistemate e rinnovate.  I dati del progetto dell'architetto Oscar Rizzatti. 

IL PROGETTO :

Sono trascorsi due decenni dall’ intervento manutentivo dei primi anni novanta, ed in questo periodo si è acclarato che la quasi assoluta connotazione terapeutico-riabilitativa delle “Terme di Lignano” costituisce un forte limite di attrattività per la potenziale utenza ed un rilevante spreco di aree e spazi ora inutilizzati.

S.I.L. spa intende non disperdere il patrimonio professionale posseduto dagli operatori sanitari ivi impegnati, ma è giunto ora il momento di implementare tali apprezzate specialità mediante un intervento di rifunzionalizzazione generale dello stabilimento, secondo le seguenti direttrici:

a)  nuova area ludico-acquatica e wellness, ospitata presso: 

-  un impianto natatorio coperto (mq 1.700 circa) dotato di una piscina principale (mq 340), vasca bimbi (mq 23) e reparto wellness  (mq 300), oltre ad un attrezzato self-service (mq 350); 

b)  nuova ricettività alberghiera (di alto livello), entro n. 70 camere, per una capienza max di oltre 200 persone, in grado di soddisfare i parametri della categoria “4 stelle superior” o “5 stelle”.

Si avranno in dettaglio: 

-  n. 18 camere doppie (mq 34,50) sui corpi interni; 

-  n. 14 camere doppie (mq 29,20) sui corpi interni; 

-  n. 30 camere doppie+singola (mq 48,40) sul frontemare; 

-  n. 04 suites doppie (mq 47,50) sul frontemare; 

-  n. 02 suites doppie (mq 48,40) sul frontemare; 

-  n. 02 grandsuitès doppie+singola (mq 74,85) in testa al p. 2° dei  corpi interni; 

c)  potenziamento della funzione “trattamenti estetici” , con creazione di un centro da 700 mq circa, dotato di tutti gli spazi per trattamenti sul corpo tradizionali ed “esotici” (Ayurveda, Thai, etc.), vasche idro e fanghi, palestra, etc. ; 

d)  razionalizzazione delle specialità terapeutico riabilitative, in un rinnovato padiglione di circa 350 mq ove verranno fornite le prestazioni fisioterapiche (anche in vasca specifica) e di cura delle vie respiratorie (inalazioni).
Si avrà presso tutti i padiglioni una capienza massima di : n. 360 persone (esterni);
n. 200 persone (hotel). 

INVESTIMENTO :

E’ previsto un investimento totale di:

-  “Hotel – Terme” = € 18,8 milioni

-  “Kursaal” = € 2,5 milioni

Totale = € 21,3 milioni

A questi si aggiungono :

-  gli 1,6 mln. € già investiti per l’annesso pozzo artesiano che spingendosi a 1.500 metri di profondità attinge acqua di riconosciuta valenza termale a circa 60° e consentirà decisive ricadute nella sostenibilità gestionale e nella esclusività terapeutica offerta all’ utenza; 

-  gli 1,3 mln. € previsti presso le altre aree esterne della  concessione, per il potenziamento dei parcheggi di uso pubblico e la realizzazione di un nuovo percorso ciclabile sul lungomare Riva allacciato al circuito comunale delle piste dedicate alle bici. 

OCCUPAZIONE :

Si prevede un impiego diretto di circa 50 addetti di varia qualifica, oltre ad un indotto per forniture e manutenzioni stimato in 1,5 milioni di € annui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento