Cronaca Via Pozzuolo, 330

Nuova sede per la medicina legale dell'azienda sanitaria Asufc

Il centro di coordinamento si trasferisce in via Pozzuolo, nell' ex ospedale psichiatrico Sant'Osvaldo

ex ospedale psichiatrico Sant'Osvaldo

La palazzina numero 6 del complesso di Sant'Osvaldo darà la nuova casa di medicina legale dell'Asufc. Dal 21 luglio il centro di coordinamento di tutta l’attività di accertamento medico-legale per le persone con disabilità della provincia di Udine si troverà in via Pozzuolo 330, nella nuova sede completamente restaurata che prevede ambienti privi di barriere, accessibile con facilità sia con mezzi propri sia con mezzi pubblici. Una sede dotata di tecnologie moderne per garantire gli accertamenti necessari per determinare i requisiti sanitari delle persone con disabilità.

Contemporaneamente verrà avviata una digitalizzazione degli archivi per permettere di realizzare da un lato un coordinamento
centrale delle attività di medicina legale aziendale al passo con i tempi, dall’altro di far sì che gli accertamenti possano essere accessibili  da qualsiasi struttura ambulatoriale del territorio dell’azienda. Si potrà di fatto accedere all’archivio delle prestazioni pregresse e correnti, da qualsiasi computer collegata alla rete aziendale.

La nuova struttura sarà anche la sede della commissione medica provinciale per le patenti di guida, dell’ufficio di coordinamento dell’attività necroscopica territoriale, del collegio medico per l’accertamento dell’idoneità alla mansione, dell’ufficio per l’attuazione della legge sul riconoscimento dei benefici economici a favore dei soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie o colpiti da infezione HIV o epatite in seguito a trasfusione e dell’ufficio per la gestione del contenzioso da responsabilità medica con competenza su alcune aree di erogazione di servizi.

L'accessibilità

L'accessibilità alla nuova sede della medicina legale è stata studiata e facilitata dall'associazione nazionale mutilati invalidi civili. L'associazione, inoltre, si mette a disposizione per il trasporto, anche assistito, con autoveicoli attrezzati, per i residenti del comune di Udine che sono convocati presso le commissioni invalidi e commissioni patenti. La richiesta di intervento è prevista per gli iscritti all'associazione ma può essere erogata anche in convenzione facendo richiesta al dipartimento servizi alla persona e alla comunità del comune di Udine. 

Le dichiarazioni

"Un passo concreto – sottolinea la direttrice di medicina legale Viviana Varonenel mantenimento di una pratica disciplinare al servizio delle persone della provincia di Udine che in questa nuova e decorosa sede, potranno vivere con più agio un momento che può essere vissuto come difficile, come quello di sottoporsi ad una visita per vedere riconosciuti i propri diritti”.


Aggiunge il direttore generale Denis Caporale: "La nuova sede, coordinamento delle attività di medicina legale dell’intera Asufc è un segnale concreto, fortemente voluto da tutti i portatori di interesse, che dimostra come l’Azienda, pur in periodo di forte crisi sanitaria con riorientamento delle risorse al contrasto alla pandemia, riconosca altrettanto prioritarie le linee di lavoro destinate alle persone con condizioni di fragilità che in questa nuova sede troveranno una casa accessibile, decorosa e tecnologicamente avanzata per gli accertamenti che sono alla base del riconoscimento dei loro diritti".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sede per la medicina legale dell'azienda sanitaria Asufc

UdineToday è in caricamento