Rotonda di viale Venezia, ok della Giunta al progetto pagato dalla Lidl

L'Amministrazione ha chiesto di effettuare alcune modifiche inerenti larghezza del marciapiede e accesso alla direttrice principale dai controviali

La nuova rotonda di viale Venezia

Via libera della Giunta comunale alla "rotonda della Lidl". L'omaggio al marchio della grande distribuzione ci sta, perché sarà proprio il gruppo tedesco a pagare i lavori di sistemazione dell'incrocio, permettendo così di togliere da viale Venezia il semaforo all'incrocio con via Ternova. Se tutto va bene i lavori dovrebbero essere completati per il 2019 considerando che - come ha specificato l'assessore all'urbanistica Paolo Pizzocaro - "pagando tutto di tasca loro si occuperanno della cosa in maniera più snella di quello che farebbe la pubblica amministrazione".  Il progetto subirà qualche modifica rispetto a quanto precisato originariamente. "È stato chiesto – ha specificato Pizzocaro – di garantire al marciapiede una larghezza di almeno 1 metro e mezzo anche nel tratto a ridosso della rotatoria, dove in un punto si riduceva a un solo metro. Inoltre vanno rivisti gli accessi dai controviali indicati nella mappa, allo scopo di non pregiudicare il flusso del traffico".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

Torna su
UdineToday è in caricamento