Nudo per ore sul tetto della pizzeria, le forze dell'ordine lo convincono a scendere

Un giovane, in evidente stato confusionale, ha costretto all'intervento carabinieri e vigili del fuoco

Immagine di repertorio

Si è posizionato sul tetto del ristorante pizzeria Riviera di piazza Urli a Magnano verso le 18, vestito solo con la biancheria intima, e ci è rimasto per due ore abbondanti, fino a quando le forze dell'ordine sono riuscite a farlo scendere. Protagonista della vicenda un giovane, in stato confusionale. Sul posto vigili del fuoco, personale sanitario e carabinieri. Via Prampero, la provinciale 117 che conduce alla piazza, in quel tratto è stata chiusa per tutto il tempo necessario a convincere il giovane a scendere. Con pazienza e calma l'obiettivo è stato raggiunto e il ragazzo è stato messo al sicuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento