Nidi per l'infanzia: aperti i termini per le domande di contributo

C'è tempo fino al 14 di marzo per presentare la domanda di concessione al Comune di Udine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Sono aperti i termini per la presentazione delle domande relative alla concessione del contributo per l’abbattimento delle rette dei nidi d’infanzia e degli altri servizi per la prima infanzia (servizi integrativi e sperimentali) per l’anno scolastico 2010/2011. Le famiglie che nello scorso anno scolastico hanno sostenuto spese per il pagamento delle rette di frequenza di figli minori a servizi per la prima infanzia (asili nido, servizi integrativi e sperimentali), residenti in uno dei Comuni dell’Ambito Distrettuale 4.5 dell’Udinese (Campoformido, Martignacco, Pagnacco, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Pozzuolo del Friuli, Pradamano, Tavagnacco e Udine) possono presentare, fino al 14 marzo 2012, le domande di concessione del contributo al Comune di Udine, ente gestore del Servizio sociale dei Comuni.

Il beneficio è riservato ai nuclei familiari in cui almeno un genitore risieda o presti attività lavorativa in regione da almeno un anno continuativo che abbiano sostenuto spese per rette di frequenza dei figli minori ai servizi per la prima infanzia (0-3 anni), gestiti da soggetti pubblici, del privato sociale e privati per l’anno scolastico 2010/2011, vale a dire nel periodo compreso tra il 1° settembre 2010 e il 31 agosto 2011. Ai fini dell’ammissione al beneficio i nuclei familiari richiedenti devono risiedere in regione, essere in possesso di un Isee in corso di validità non superiore a 35 mila euro e aver pagato integralmente le rette di frequenza al nido d’infanzia per le quali viene richiesto il contributo.

L’importo del contributo è differenziato a seconda della fascia Isee di appartenenza di ciascuna famiglia: per i nuclei familiari con Isee fino a 20 mila euro il beneficio coprirà tra il 40% e il 60% per cento delle spese sostenute, mentre per le famiglie con Isee superiore a 20 mila euro e fino a 35 mila euro l’ammontare del contributo sarà compreso tra il 30% ed il 40% delle spese sostenute. La domanda può essere presentata da uno dei genitori entro il termine perentorio del 14 marzo 2012 direttamente presso la sede del Servizio Sociale dei Comuni (Via Gorghi, 16 – 1° piano), per posta, fax o posta elettronica alla casella istituzionale di PEC (Posta Elettronica Certificata) del Comune di Udine (protocollo@pec.comune.udine.it). In quest’ultimo caso l’invio della domanda può avvenire da una casella di posta elettronica convenzionale (e-mail) o di Posta elettronica Certificata (PEC) ed è richiesta a pena di non ammissione la firma digitale della domanda da parte del sottoscrittore, mentre gli allegati alla domanda dovranno essere strutturati con formati in grado di garantire la non alterabilità del documento durante le fasi di accesso e conservazione (quali Acrobat PDF o TIFF).

Il Servizio Sociale dei Comuni sarà a disposizione dei richiedenti per fornire tutte le informazioni utili ai fini dell’accesso al beneficio e per ritirare le relative domande il lunedì dalle 8.45 alle 12.15 e dalle 15 alle 17, il martedì, giovedì e venerdì dalle 8.45 alle 12.15, il mercoledì dalle 15 alle 17 (Via Gorghi 16 – 1° piano, tel. 0432 242515 – 0432 242511). Per maggiori informazioni sul contributo e per scaricare la modulistica è possibile visitare il sito del Comune di Udine (www.comune.udine.it) alla pagina https://www.comune.udine.it/rette-nidi

Torna su
UdineToday è in caricamento