menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montagna sommersa dalla neve, strade e scuole chiuse

Disagi, a causa delle forti precipitazioni, in diverse zone della Carnia

"Dato il protrarsi della fitta nevicata, al fine di limitare gli spostamenti e soprattutto di favorire lo sgombero della neve, domani mercoledì 9 dicembre, tutte le scuole di Sappada rimarranno chiuse". Il primo cittadino del centro dolomitico, Manuel Piller Hoffer, reagisce così all'ondata di maltempo che sta colpendo la montagna. Il sindaco ha inoltre invitato la cittadinanza a limitare gli spostamenti non necessari e prestare la massima attenzione. Nel pomeriggio è stata chiusa la Strada regionale 255 Val Degano, arteria che collega Cima Sappada con Forni Avoltri. Sono in corso d'opera, infatti, alcuni lavori per la rimozione di materiale franato lungo la carreggiata. Disagi, a causa delle forti precipitazioni, anche tra Amaro e Invillino e tra Villa Santina e Ovaro.

Frazioni di Forni di nuovo raggiungibili

"Le frazioni di Forni Avoltri isolate dal maltempo dei giorni scorsi sono di nuovo raggiungibili attraverso la strada forestale resa agibile grazie all'intervento dei funzionari della Protezione civile, che hanno coordinato le operazioni di sgombero della viabilità alternativa". Lo ha annunciato il vicegovernatore della Regione, Riccardo Riccardi, evidenziando che "il percorso è stato sgomberato dalla neve e dagli alberi pericolosi ed è ora percorribile, ma solo da mezzi a quattro ruote motrici, dato che si tratta di una strada forestale con tratti fortemente pendenti e guadi. Veicoli non
dotati di trazione integrale rischierebbero infatti di rimanere bloccati
".
 Il vicegovernatore ha quindi evidenziato che "la nevicata in corso rende la situazione più complessa, ma una volta che la precipitazione si sarà conclusa il tragitto dovrebbe essere più facile da percorrere. Purtroppo da domani è previsto un elevato rischio di valanghe che, se si verificassero, porterebbero alla temporanea chiusura della strada per consentirne la messa in
sicurezza e la rimozione della neve con mezzi specifici. Questo argomento sarà quindi al centro della riunione che si terrà domani mattina con la Protezione civile e il sindaco di Forni Avoltri, Sandra Romanin".

Le previsioni

Nelle prossime ore sono confermate precipitazioni diffuse da abbondanti ad intense, localmente anche molto intense e saranno possibili anche dei temporali. Nevicate, anche intense, oltre 300-400 m circa. Soffierà Bora moderata in pianura, da sostenuta a forte sulla costa, vento sostenuto da sud-est in quota. Tali condizioni proseguiranno probabilmente fino a tarda serata, poi però nella notte è possibile un'attenuazione delle precipitazioni, ma da domani mattina e poi fino alle ore centrali della giornata, sarà probabile una nuova ripresa delle precipitazione abbondanti, localmente intense. Giovedì ancora precipitazioni sparse intermittenti, in genere deboli o moderate.

Blackout

Enel comunica che da inizio emergenza sono state impegnate oltre 100 risorse con diversi mezzi e sono già stati installati 10 gruppi elettrogeni. Nei Comuni di Forni di Sotto e Forni di Sopra sono stati azionati i gruppi elettrogeni a garantire l’alimentazione della sottorete. Segnalate 100 utenze disalimentate nei Comuni di Forni di Sotto, Rigolato, Paularo, Resia, Prato Carnico (F.lli Solari) e in località Pradibosco (albergo), Pordenone (zona allagata).

Frane e smottamenti

In comune di Manzano segnalato dai Vigili del fuoco uno smottamento su strada locale In Comune di Trasaghis, località Braulins sulla ex provinciale 36, tra le due gallerie presenza masso sulla strada. In Comune di Prato Carnico, località Prico, distacco muratura di un vecchio muro di contenimento della strada comunale per Prico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento