rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Latisana

Neiflex, mega esercitazione tra Veneto e Friuli contro le alluvioni

L'addestramento, che vedrà impegnate squadre di soccorso di sette nazioni nei bacini dei fiumi Livenza e Tagliamento, sarà presentato venerdì 1 giugno a Latisana e si svolgerà dal 5 al 9 giugno

Prenderà il via martedì 5 giugno l’esercitazione internazionale sul rischio idraulico organizzata nell’ambito del progetto europeo Neiflex – North Eastern Italy Flood Exercise, cofinanziata dalla Commissione Europea che vede il Dipartimento della Protezione Civile, in collaborazione con le regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, come coordinatore di un consorzio composto da Austria, Francia, Montenegro, Serbia, Slovenia, a cui si unisce anche la partecipazione della Federazione Russa.

L’esercitazione sarà presentata alla stampa - venerdì 1° giugno alle ore 10.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Latisana, dal Direttore Operativo per il Coordinamento delle Emergenze del Dipartimento della Protezione Civile, Luigi D’Angelo, dal Vicepresidente della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, con delega alla Protezione Civile, Riccardo Riccardi e dall’Assessore all’Ambiente e alla Protezione Civile della Regione Veneto, Gianpaolo Bottacin. Ad illustrare i dettagli delle attività esercitative saranno i Direttori di Protezione Civile del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, Luca Soppelsa e Luciano Sulli, il Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco del Friuli Venezia Giulia, Loris Munaro, il Sottocapo operativo al Comando Forze Operative Nord dell’Esercito Italiano, Colonnello Alfonso Cornacchia, il Sindaco di Latisana, Daniele Galizio e il Sindaco di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto.

Esercitazione internazionale rischio alluvione

Neiflex, che si svolgerà fino al 9 giugno nei territori dei bacini dei fiumi Livenza e Tagliamento, simulerà l’intervento di squadre nazionali e internazionali per il soccorso in caso di alluvioni, grazie alla realizzazione di un contesto esercitativo con dispiegamento reale di uomini e mezzi, nonché l’organizzazione di un’edizione straordinaria di “Io Non Rischio”, la campagna di comunicazione sulle buone pratiche di protezione civile. L'addestramento inizierà con un graduale coinvolgimento dei vari livelli territoriali, in modo da poter sviluppare e testare l’attivazione del coordinamento locale, il coinvolgimento del sistema scolastico e dei beni culturali oltre che gli aspetti legati all’assistenza sanitaria, su cui, a partire dal 7 giugno, si innesteranno le componenti nazionale ed internazionale. Neiflex testerà il coordinamento e l’attivazione del sistema nazionale di protezione civile oltre alle capacità d’intervento delle squadre operative europee, con la collaborazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, della Regione Piemonte e dell’Esercito Italiano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neiflex, mega esercitazione tra Veneto e Friuli contro le alluvioni

UdineToday è in caricamento