rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cervignano del Friuli

Bimbo nasce in casa grazie all'intervento di tre volontari della Croce Verde Basso Friuli

Il piccolo Adriano aveva fretta di nascere. L'intervento di due infermiere e dell'autista ha fatto nascere, dopo anni, un cervignanese doc

“Stamattina alle 8.35 in via I Maggio e’ nato il nostro tesoro Adriano. Stiamo tutti e due benissimo”. Con questa frase, ieri mattina, Giada Falcone, 39enne titolare del salone Gene Da Forbice, ha comunicato ai suoi amici e familiari su Facebook la nascita del suo bambino. Una frase dal tono e dal contenuto simile a quello tantissime altre comunicazioni sul tema ma che nasconde una storia non comune. Il piccolo Adriano è infatti nato in via Primo Maggio, in casa, grazie all'intervento di due infermiere e dell'autista della Croce Verde Basso Friuli. A raccontare il felice epilogo del parto in appartamento è stata la corrispondente locale del Messaggero Veneto, Elisa Michelut, sull'edizione locale. 

Il parto

E' evidente che il piccolo Adriano avesse fretta di conoscere il mondo. All'arrivo dei tre volontari, la testa del bimbo era già visibile. Iin quelle condizioni era oramai divenuto impossibile il trasporto al reparto Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di Palmanova. Non c'era più tempo da perdere, serviva dunque freddezza e prontezza. Ma il fato aveva portato in quella casa di via Primo Maggio l'infermiera Manola Sgubin e l'autista Gianluca Colabucci  che a luglio 2016, a Ruda, avevano fatto nascere in casa un'altra bimba. Forti di quell'esperienza e della continua formazione, hanno rassicurato la collega Dali Zlatanovic, al suo primo parto, e in particolar modo la mamma e il papà Gabriele che assisteva al parto assieme alla suocera. Le operazioni successive si sono svolte molto velocemente e tutto è filato per il verso giusto. Dopo la nascita, mamma e figlio sono quindi stati trasportati all'ospedale di Jalmicco per i controlli di rito.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo nasce in casa grazie all'intervento di tre volontari della Croce Verde Basso Friuli

UdineToday è in caricamento