menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Palmanova si "respira la cultura", nasce un nuovo interlocutore culturale

Nasce un'aggregazione stabile ed eterogenea di realtà che collaborano alla realizzazione di progetti basati su una nuova idea di cultura

In tempi difficili per la cultura e le arti, nasce a Palmanova, città patrimonio dell’umanità Unesco, un nuovo interlocutore che si propone di valorizzare in senso tematico il patrimonio culturale della città stellata e non solo.

Nasce Respira la cultura

Sotto l’egida della neonata Respira la Cultura si intende riunire infatti un territorio ideale e geografico inizialmente costituito da Palmanova, Aiello del Friuli, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Gonars, Santa Maria la Longa, Trivignano Udinese, Visco, ma che non esclude un successivo ampliamento. Un’aggregazione stabile di associazioni culturali, di promozione sociale e di volontariato che collaborano alla realizzazione di progetti basati su una nuova idea di cultura.

L’ottica della nascente realtà, il cui marchio è stato depositato, sarà quindi quella di sviluppare e potenziare una proposta culturale diversa, che abbia valore anche in termini turistici, intesa in senso ampio, moderno e antropologico, che comprende non solo la storia e le arti, ma espande il suo orizzonte dall’uomo di ieri all’uomo di oggi.

Un collettivo di operatori

Ma cos'è nel concreto “Respira la Cultura”? Potremmo definirlo un collettivo di operatori del settore culturale, turistico e economico, che lavorano insieme per generare e proporre iniziative di vario tipo, tra queste una rassegna multidisciplinare che si svolgerà nell’estate 2021.

La raccolta fondi

In vista degli appuntamenti estivi, Respira la cultura dà il nome anche a una importante iniziativa che farà da traino a tutte le attività future, con l’avvio dell’omonima raccolta fondi promossa da Pro Palma e dall’Accademia Musicale Città di Palmanova, presieduta da Nicola Fiorino, con Francesco Accomando alla direzione artistica. L’obiettivo della raccolta fondi è quello di rilanciare il comparto culturale, il turismo e l’economia locale, attraversati da un periodo molto difficile.

Con un piccolo contributo ogni persona potrà sostenere attivamente le maggiori iniziative culturali che interesseranno il territorio di Palmanova e le sue vicinanze. Ogni contributo dai singoli cittadini, di qualsiasi entità sia, sarà importante, con la possibilità di scegliere tra pacchetti da 10, 20 e 25 Euro e ricevere un gadget in omaggio. Le donazioni potranno essere fatte di persona alla sede della Pro Palma, con carta di credito, bonifico bancario e PayPal. Tutte le informazioni sono consultabili sul sito www.respiralacultura.com.

Un nuovo logo

Respira la Cultura ha anche un nuovo logo che unisce due forme distinte, ma che si fondo fra loro. La spirale, segno grafico che racchiude in sé i concetti di dinamismo e sviluppo, diffusione di idee, risorse e cultura. La stella, iconica forma della città di Palmanova con le sue mura, non più simbolo di chiusura, ma che si aprono permettendo alla spirale di crescere e abbracciare il territorio circostante. Per rimanere aggiornati sulle attività di Respira la Cultura e per contribuire con idee e proposte, visitare il sito www.respiralacultura.com, i profili Facebook e Instagram, o scrivere a info@respiralacultura.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento