Multe in Ztl: "O soluzione in tempi brevi o saranno presentati i ricorsi"

Il caso è stato affrontato questa mattina in un tavolo tecnico tra Confcommercio, Consumatori Attivi, Codacons e Uti Friuli Centrale. Un commerciante del centro ha ricevuto oltre 230 contravvenzioni

Confcommercio, Consumatori Attivi e Codacons hanno incontrato oggi il presidente dell'Uti Friuli Centrale, Gianluca Maiarelli, per discutere delle circa 30 mila sanzioni recapitate negli ultimi due mesi a residenti e commercianti dai tre occhi elettronici della ztl, spenti il primo agosto con l'introduzione della sperimentazione e la modifica alla viabilità del centro storico. Si tratta di multe a tre e quattro zeri, in alcuni casi, dovuti spesso a causa della disinformazione degli stessi cittadini, di errori di sistema, dell'errata immissione dei dati e di quella che i malcapitati giudicano come una novità comunicata male. Ad oggi il guinnes dei primati ce l'ha un commerciante che ha collezionato oltre 230 sanzioni, di cui molte ancora da notificarsi.

Il tavolo tecnico

Il sindaco di Tavagnacco, consapevole della situazione che gli utenti del centro storico stanno vivendo, ha dato la sua massima disponibilità ad adoperarsi per tentare di trovare una soluzione al problema. Il Tavolo tecnico tra Prefettura, Comando della polizia Locale e Uti è già al lavoro. "I tempi stringono per trovare una soluzione - ha sottolineato l'avv. Barbara Puschiasis, presidente di Consumatori Attivi - poichè il termine di presentazione dei primi ricorsi scade il 3 settembre ed è intenzione di coloro che sono stati sanzionati rivolgersi al Giudice di Pace o al Prefetto per veder tutelata la loro posizione".

"Necessario - ha proseguito Passon per Confcommercio - è trovare una soluzione in tempi celeri che possa portare d'ufficio all'annullamento delle sanzioni anche al fine di non aggravare sia gli utenti che l'amministrazione di costi per i ricorsi che non farebbero bene a nessuno".

Corale è dunque stata la richiesta sia di Puschiasis che di Passon per accelerare i tempi per l'accesso al fascicolo da parte di Consumatori Attivi, Codacons e Confcommercio nonchè per fissare un incontro con i tecnici per individuare le strade da percorrere per chiudere questa vicenda in tempi celeri. Venerdì dunque le associazioni saranno al lavoro con il Presidente dell'Uti e con il suo Segretario generale per cercare di trovare una soluzione.

Tavolo tecnico questa mattina tra Confcommercio, Consumatori Attivi, Codacons e Uti Friuli Centrale-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento