Artigiani multati per il parcheggio “carico e scarico” in area blu: la beffa a Udine

Nello Coppeto, presidente CNA Fvg: “il Comune di Udine proroghi la gratuità fino alla fine del mese. Così si demoralizza chi vuole tornare a lavorare”

Immagine d'archivio

È stata decisamente una ripartenza decisamente amara per molti artigiani a Udine: dopo il danno, infatti, è arrivata la beffa. Gli artigiani e i commercianti di Udine che, dopo due mesi di mancati introiti, stanno faticosamente riaprendo botteghe e negozi si ritrovano multe sul parabrezza dell’auto. Impegnati nel carico e scarico di merci, alle prese con continui spostamenti per trasportare le attrezzature necessarie per una ripartenza rispettosa delle indicazioni anti-contagio, tutto pensavano tranne quello di beccarsi una sanzione per divieto di sosta. “Questo è un momento particolare, così si mette ulteriormente in difficoltà chi vuole solo tornare a lavorare - afferma Nello Coppeto, presidente regionale CNA Fvg -. Il Comune potrebbe dimostrare maggiore flessibilità, considerato il periodo, prolungando la gratuità del parcheggio nelle strisce blu fino a fine mese. Gli artigiani sono già alle prese con affitti, spese fisse e mancati guadagni. Se vengono pure multati, mentre stanno riorganizzandosi per ricominciare finalmente a lavorare, è ovvio che si demoralizzino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • La puntata di 4 Ristoranti girata in Carnia visibile in chiaro

Torna su
UdineToday è in caricamento