Passerelle ciclopedonali e bretelle per il traffico: le proposte per cambiare Udine

Il capogruppo di Autonomia Responsabile in consiglio comunale a Udine, Marco Valentini, ha presentato due proposte per la modifica della viabilità tra via Colugna e via Cotonificio

Un quartiere, quello tra via Cotonificio e via Colugna, che merita di essere valorizzato e messo in sicurezza: è questo il fondamento che sta alla base delle due mozioni presentate in consiglio comunale da Marco Valentini, capogruppo di Autonomia Responsabile a Udine. 

L'ex vivaio Giorgini e parco Anna Frank

I due parchi sono centrali al quartiere tra le vie Colugna e Freschi e confinano con il complesso scolastico Taverna di p.zza Polonia e sono divisi dalla roggia di San Gottardo, canale secondario della Ledra che sottopassa la Roggia di Udine per poi immettersi nella roggia di Palma. L’ex vivaio Giorgini è patrimonio di diversi tipi di alberi e arbusti catalogati e documentati, ma nonostante ciò è sottoutilizzato dai residenti. Valentini chiede dunque che "Sia valutata la possibilità di costruire una passerella ciclo pedonale che colleghi i due parchi in oggetto, unificando le due aree verdi, di fatto valorizzandole, creando inoltre un circuito preferenziale per i residenti, e non solo, per transitare da Borgo Nuovo-via del Cotonificio a via Colugna, a piedi e in bicicletta".

«Interessante possibilità per il complesso scolastico della Taverna di poter accedere direttamente su due aree verdi e inoltre apprezzare la valenza storica delle rogge, in questo specifico una ramificazione della Ledra, la roggia di San Gottardo. Lungo il percorso c'è anche un lavatoio intatto. Ai residenti invece l’opportunità, e la comodità logistica, di avere un corridoio preferenziale nel quartiere, di fatto oberato dal traffico», commenta Valentini.

Due bretelle di collegamento

La seconda mozione, più complessa, tratta la realizzazione di due bretelle: la prima che collega via Cotonificio a via Pasolini all'altezza della nuova rotatoria, e la seconda la rotonda Gran Selva a via Friuli. 

Per Valentini, "le vie sopracitate sono oberate da un traffico veicolare proveniente dalla Tresemane e dalla Osovana, sia in entrata che in uscita e la struttura della via del Cotonificio, lungo il suo primo tratto a nord, risulta avere una carreggiata palesemente insufficiente, simile ad un imbuto che poi si dirama con la via Colugna, smistando il traffico verso l’Ospedale Civile e l’Università". L'area a cui si riferisce Valentini è densamente abitata e spesso accadono incidentivall’ingresso di Udine sulla via del Cotonificio con viavdel Melon, all’incrocio con via Moisesso, alla prima rotatoria con via Colugna, all’incrocio di via Freschi,vall’incrocio con via delle Scienze, all’incrocio con via Aonez.
«Seppur consapevole del vincolo dell’area sopracitata in quanto infrastruttura verde, porto all’attenzione del Consiglio la bretella che unisce la rotonda Gran Selva a via Friuli, con il fine di sollevare il cuore del quartiere tra le vie Colugna e del Cotonificio da un traffico veicolare ormai da decenni insostenibile, a tutela superiore della sicurezza pubblica. La struttura viaria di via Friuli, doppia corsia per senso di marcia, prevedeva diversi anni fa questa progettualità. Una successiva protesta popolare dei residenti di via Friuli ha bloccato il progetto, di fatto lungimirante, visto l’ampliamento del nuovo Ospedale con una modifica degli ingressi dell’utenza verso nord, con conseguente aumento del traffico. Stesso motivo per ridurre il traffico per l’Università».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valentini chiede dunque che sia valutata la possibilità, «tra l’altro presente nei disegni del nuovo PR ma non prevista nel piano triennale delle opere pubbliche che chiedo quindi di rivedere, di collegare con una bretella la rotatoria del nuovo Despar sulla via del Cotonificio con via Pasolini, così da sgravare dal traffico che intasa l’ultima tratta, verso una direttrice più idonea a doppia corsia e doppio senso di marcia».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento