menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostro di Udine, la Procura sequestra il filmato. Caso riaperto?

Riemerge la storia del presunto killer seriale, assassino di 13 vittime uccise in città tra il 1971 e il 1989. Ordinato il sequestro del video messo in onda mercoledì sera dalla trasmissione "Chi l'ha visto?"

In base a una notizia diffusa dall'agenzia di stampa ANSA il Procuratore capo di Udine, Antonio Biancardi, ha dato incarico ai Carabinieri di sequestrare il video sul caso del cosiddetto 'mostro di Udine', risalente a oltre venti anni fa.

Il filmato in questione è stato messo in onda mercoledì sera durante la trasmissione tv di Rai3 'Chi l'ha visto?', condotta da Federica Sciarelli

Biancardi si è espresso in questi termini: ''Qualcosa si farà, senza giustizia spettacolo. Intanto vediamo di acquisire la cassetta e sentire le persone informate dei fatti''. Cosa ci sarà di così interessante e compromettente nel filmato per essere stato sequestrato?

Tra il 1971 e il 1989 tredici assassini commessi a Udine, di donne che nella maggior parte dei casi facevano le prostitute,  sono rimasti impuniti. Diversi indizi potrebbero ricondurre ad un'unica, esperta, mano. Il caso si riapre?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento