Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

Si tratta di Tiziano Scarsini, di circa sessant'anni: è scivolato dopo che l'appiglio su cui si teneva si è rotto. Stava raggiungendo la cima con un amico

Un'immagine del soccorso

Purtroppo non c'è stato nulla da fare per l'escursionista precipitato intorno alle 15.40 sulla via che percorre lo spigolo nord ovest del Monte Sernio. Tiziano Scarsini - di circa sessant'anni - originario di Illegio, è precipitato davanti agli occhi del compagno per la rottura di un appiglio mentre si trovava su un traverso di roccia a quota 1900 metri.

I fatti

I due escursionisti volevano raggiungere la cima del Sernio per andare a brindare alla lunga amicizia e stavano scattando delle foto: Tiziano aveva appena restituito il cellulare all'amico quando è caduto. Se così non fosse stato, il compagno non sarebbe riuscito neppure ad avvisare i soccorsi. Non c'è stato comunque nulla da fare dato che l'uomo è caduto su un primo pulpito dal quale lo zaino lo ha sbalzato oltre, verso un salto di un centinaio di metri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soccorsi

Sul posto è arrivato l'elisoccorso regionale che ha sbarcato l'equipe medica con il tecnico di elisoccorso e un soccorritore della Guardia di Finanza che non han potuto far altro che constatare il decesso. Successivamente, con altre rotazioni, è stato imbarcato altro personale del Soccorso Alpino e condotto sul posto in attesa dell'elicottero della Protezione Civile per il recupero della salma. Il compagno di escursione è stato portato a valle dall'elisoccorso. La via che stavano percorrendo, molto nota nell'ambiente alpinistico, è una salita con passaggi di primo e secondo grado: il traverso, a circa metà via, è  considerato di secondo grado. I due non procedevano legati in cordata. Quattro soccorritori del Soccorso Alpino e due soccorritori della Guardia di Finanza hanno preso parte alle operazioni. L'intervento si è concluso poco prima delle 20.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Esce la bio di Taylor Mega: la recensione del libraio udinese ha più successo del libro

  • Nuova apertura al Città Fiera: 2mila metri quadrati dedicati ai più giovani

  • Il piccolo Michael perde la vita a soli cinque anni

  • Un uragano terrorizza il mar Ionio, il suo nome è "Udine"

  • Professore infetto da Coronavirus, 115 studenti in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento