menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Zanfagnini

Pietro Zanfagnini

Morto a 84 anni l'ex sindaco di Udine Pietro Zanfagnini

Avvocato e politico, da socialista fu il primo non democristiano a palazzo D'Aronco. Honsell: «Un punto di riferimento etico e morale»

Una carriera politica di spessore, con il ruolo di assessore regionale e quello di sindaco di Udine dal 1990 al 1993, e una dimensione lavorativa altrettanto valida come avvocato. Questo, per quello che riguarda l'aspetto pubblico, era Pietro Zanfagnini, deceduto la scorsa notte in ospedale a Udine. Esponente di spicco del Partito Socialista, Zanfagnini aveva appena compiuto 84 anni, lo scorso 7 novembre. Era nato a Udine nel 1932. Figlio di Umberto, deputato della Costituente, Zanfagnini era stato anche segretario regionale del Psi e vicepresidente del Consiglio regionale. Divenne primo cittadino sostenuto - oltre che dal Psi -, dalla Dc, dal Psdi e dal Pli. Fu il primo sindaco non democristiano del capoluogo friulano dopo il 1948. Per un breve periodo ricoprì anche l'incarico di presidente dell'ordine degli avvocati di Udine.

SERRACCHIANI: «PERDIAMO UNA GUIDA POLITICA, UN UOMO PER BENE».

HONSELL. «È stato un punto di riferimento etico per tutti i cittadini impegnati a servizio della città, dimostrando sempre grandissima coerenza e rigore morale. Per me personalmente e per molti altri, che trovavano nelle sue parole un riferimento forte di impegno civile, è stato fonte di ispirazione e di insegnamento. Esprimo la vicinanza mia personale e di tutta la città di Udine alla famiglia per questa grave perdita – sottolinea Honsell –. Il sindaco Zanfagnini ha rappresentato un figura di spiccata autorevolezza morale ed etica che gli derivava anche dalla famiglia alla quale apparteneva. Anche dopo l'esperienza di primo cittadino non ha mai smesso di impegnarsi per dare un contributo forte nella cultura, nella musica e anche nel sociale come presidente degli Amici di don De Roja, dimostrando sempre una spiccata attenzione verso le persone più fragili. Per me personalmente è stato un punto di riferimento di grande ispirazione».

I DEMOCRATICI. «Era un gentiluomo, un politico d’altri tempi. Addolorati per questa perdita, porgiamo il nostro cordoglio alla famiglia – dicono Enrico Leoncini, segretario dem, e Monica Paviotti, capogruppo a Palazzo D’aronco e Carlo Giacomello, vicesindaco -. Ricordiamo Zanfagnini non solo come ex sindaco di Udine ed ex amministratore regionale, tutte cariche ricopertoe con grande passione, ma anche come militante. La sua partecipazione alla vita politica del Partito non è mai venuta meno. Da parte sua il Pd cittadino non solo ha ricevuto sostegno pubblico e personale, ma sempre interventi lucidi, volti a incentivare la riflessione sui temi di stretta attualità. Fino all’ultimo, inoltre, ha sempre ricordato l’enorme valore della moralità nell’azione politica. È stato un esempio per tutti e ci mancherà molto». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento