Passeggia in piazza e si accascia al suolo tra gli sguardi dei passanti

È stato probabilmente un attacco al cuore la causa del malore letale che ha fatto perdere la vita a un 64enne udinese, originario di Castions di Strada

Stava camminando tranquillamente per strada - in zona piazza Garibaldi - quando ha sentito dei dolori e si è accasciato al suolo. I passanti che hanno notato la scena hanno prima cercato di aiutarlo e poi - resisi conto della gravità della situazione - hanno chiamato i soccorsi del 118. Il personale medico è intervenuto sul posto e ha portato l’uomo - il 64enne Paolo Stocco (residente a Udine ma originario di Castions di Strada) - al Santa Maria della Misericordia. Per lui non c’è stato però nulla da fare ed è deceduto poi nella prima serata, in seguito a quello che pare essere stato un attacco cardiaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento