Delitto di via Buttrio: le due ragazze conoscevano la loro vittima

Escono i primi particolari sulla vicenda che ha visto morire il 67enne Mirko Sacher, trovato domenica in un campo di vua Buttrio. Il raconto delle due "carnefici" dell'anziano, che l'avrebbero ammazzato per difesa da violenza sessuale

Prime luci sul ruolo delle due 15enni udinesi nella morte del 67enne Mirco Sacher, trovato steso domenica in un campo della prima periferia cittadina.

PIU' OMBRE CHE LUCI SULLA VICENDA: LA RICOSTRUZIONE

Quanto si è desunto dalle loro ammissioni è perlomeno dubbio, e necessita si approfondimenti.

SACHER ERA AMICO DI FAMIGLIA DI UNA DELLE DUE RAGAZZE

La loro versione: le due, conosciute dall'uomo, sarebbero state caricate in zona stazione, con la promessa di andare a fare un giro in centro città. Dopodichè Sacher le avrebbe condotte in tutt'altra direzione, portandole in un campo in via Buttrio. A quel punto avrebbe preteso da loro una prestazione sessuale, ma le ragazze si sarebbero ribellate e l'avrebbero soffocato. Dallo spavento sarebbero fuggite con la macchina dell'uomo fino a Verona, per rifugiarsi da amici. Una volta raggiunta la città scaligera sarebbero state convinte dagli amici a costiuirsi. Questi le avrebbero così accompagnate a Pordenone, dove le due effettivamente si sono presentate. Quanto ci sarà di vero in tutto questo? Le risposte le sta cercando la Squadra mobile di Udine

La vittima Mirco Sacher

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • Si aggravano le condizioni di Gianpiero: "la malattia ha continuato il suo lavoro"

  • Coronovirus: il contagio non molla e Udine è la città con più nuovi casi in regione

  • Studentessa universitaria trovata morta in casa

  • È arrivata la neve: vento e aria fredda hanno abbassato drasticamente le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento