menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimiliano Zacchigna

Massimiliano Zacchigna

Addio a Massimiliano Zacchigna, cordoglio dal mondo della politica e del rugby

L'uomo è scomparso prematuramente. Il cordoglio per la scomparsa dell'uomo giunge dal mondo della politica, dove faceva parte del gruppo consiliare regionale PD e da quello dello sport, in particolare del Rugby, che era per lui come una seconda famiglia

"Credo che ormai sia di dominio pubblico. Massimiliano Zacchigna, il nostro collega del Gruppo consiliare regionale del Pd ci ha lasciati."

Scrive così Marco Zanolla sul suo profilo facebook ricordando il collega prematuramente scomparso.

"La tristezza è infinita, mi sono trovato a scrivere qualche riga ed è stata davvero dura venirne a capo. Ieri quando me l'hanno detto non riuscivo a crederci, ho dovuto richiederlo più volte per avere conferma di aver capito bene. 41 anni e la vita non chiede scusa, in un attimo si prende tutto con la stessa semplicità con cui ti ha messo al mondo. Credo che ci fossero tanti Max in tanti contesti diversi, tutti estremamente intelligenti e estremamente capaci nei diversi settori. Nella politica, nelll'apicoltura, nel rugby, nella viticoltura, nei giochi di ruolo, nella fotografia, nella tecnologia, ecc... Io il ricordo più profondo ce l'ho in quella campagna elettorale di Gorizia per Roberto Collini, è stato davvero un privilegio passare tutto quel tempo assieme in quel modo. Sapere che non ci saranno più le stesse occasioni, così, dall'oggi al domani, senza nessuna spiegazione, toglie il respiro. Che la terra ti sia lieve Zac, è difficile mettere insieme altro in questo momento".

Il ricordo per Massimiliano giunge anche dal Gorizia Rugby, seconda grande famiglia dell'uomo. Massimiliano era stato infatti il loro primo presidente.

rugby-6

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento