Lutto nel mondo della politica per la morte di Giuseppe Romano Specogna

Personalità di spicco della Democrazia Cristiana nel secolo scorso. Iniziò l'avventura come amministratore pubblico nella natia Pulfero

Giuseppe Romano Specogna assieme ad Adriano Biasutti

Se n’è andato Giuseppe Romano Specogna, democristiano di ferro, protagonista di una stagione politica iniziata come consigliere comunale nella sua Pulfero nel lontano 1956.

Nato il 19 ottobre 1928 nel comune delle Valli del Natisone, da sempre iscritto allo Scudo crociato, fu ininterrottamente consigliere regionale nella terza, quarta e quinta legislatura, dal 1973 al 1988. Assessore ai lavori pubblici nella terza Giunta Comelli della IV Legislatura
(1982-1983), fu riconfermato nel primo Esecutivo Comelli della V legislatura (1983-1984) come assessore alla ricostruzione, ereditando idealmente il testimone da Adriano Biasutti in questo referato.

La sua carriera politica iniziò come ricordato nel suo comune, dal 1956 al 1961 e dal 1975 al 1980. Fu assessore provinciale a Udine dal 1970 al 1973 e capogruppo Dc alla Comunità montana delle Valli del Natisone; sindaco di Pulfero per dieci anni, dal 1978 al 1988. Al termine dell'impegno politico Specogna fu presidente di Autovie Venete fino al 1985.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento