menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Giuliano Parmegiani, l'ingegnere che progettò l’arco del Friuli

Con la sua azienda ha costruito decine di infrastrutture pubbliche e private di rilievo. Stroncato da un infarto si è spento ieri, mercoledì 4 gennaio, presso l'Ospedale di Udine. Aveva 90 anni

Giuliano Parmegiani si è spento ieri notte al Santa Maria della Misericordia dopo che era stato ricoverato per un malore improvviso già' nella notte tra martedì e mercoledì.

Triestino di nascita – nacque il 3 settembre 1926 – a diciassette anni si trasferì con la famiglia in Friuli. Stelliniano, dopo gli studi classici decise di intraprendere quelli universitari di ingegneria civile. Conseguita la laurea avviò, con il collega Giacomuzzi Moore, la società “Parmegiani Giacomuzzi Moore”, uno studio che per oltre 35 anni costruì anche in regione edifici di pregio per il pubblico e il privato. Fra questi molti in zona Ziu: il mercato ortofrutticolo, il centro di smistamento della Aspiag, quello per l’Unione Farmacisti e il centro all’ingrosso del Partigross. L'ingegnere progettò inoltre il parcheggio sotterraneo Magrini, ma soprattutto gli ospedali di Palmanova, di Latisana, il teatrone Giovanni Nuovo da Udine e lo stadio Friuli (sia la sua costruzione che la ristrutturazione fatta per i Mondiali di Italia 90). Negli anni '80 fu per l'intero decennio presidente dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Udine e componente del consiglio nazionale degli Ingegneri.

I funerali dovrebbero essere celebrati sabato a Udine.

stadio-friuli-gallery1-2

Stadio_Friuli_1982-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento