Trovato senza vita da un cane il cacciatore disperso

Il corpo di Gino Marmai è stato rinvenuto a quota 1.100 dall'australian kelpie di uno dei cinofili del Soccorso alpino e speleologico

Il corpo di Gino Marmai, il cacciatore scomparso da stamane nei dintoni di Forni Avoltri,  è stato ritrovato senza vita. E' stato Jack, l'australian kelpie di uno dei cinofili del Soccorso alpino e speleologico, a condurre i soccorritori sulle sue tracce. L'uomo, 67enne di Villa Santina, risultava disperso da questa mattina tra la cava di marmo di Pierabech e il sentiero che conduce alla stretta di Fleons.

Il recupero

Il cane ha segnalato la traccia abbaiando mentre le squadre percorrevano in discesa un tratto di bosco sopra il sentiero (pista forestale con segnavia Cai 140). Il terreno ha ceduto e Marmai è scivolato per pochi metri, perdendo la vita. Il corpo è stato individuato a monte della pista, poco lontano dalla cava di marmo, nei pressi di un rigagnolo a quota 1100 metri. La salma è stata recuperata dai tecnici del Soccorso Alpino e consegnata alle pompe funebri. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro rimedi naturali per allontanare le cimici da casa

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

Torna su
UdineToday è in caricamento