menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si è spento il poeta friulano Federico Tavan

Lo scrittore è morto a 64 anni, nella sua casa ad Andreis, dove viveva grazie al vitalizio della legge Bacchelli. Ha avuto una vita difficile, trascorsa nei manicomi e nelle strutture sanitarie per le sue crisi

Dopo una lunga malattia, si è spento questa mattina il poeta friulano Federico Tavan, 64 anni, residente nel comune di Andreis, dove vivevano grazie al vitalizio ricevuto nel 2008 (legge Bacchelli). Lo scrittore ha avuto una vita difficile, orfano di madre e ricoverato in manicomio a solo 12 anni le sue crisi psichiche , ha poi passato la sua esistenza tra una struttura sanitaria e un'altra.

Molto apprezzato da colleghi come Claudio Magris, Franco Lor, Giovanni Tesio e Carlo Ginzburg, per i suoi versi in friulano, ha dedicato tutta la sua vita alla scrittura, ha pubblicato nei quaderni del Menocchio e alcuni suoi testi sono stati tradotti in spettacoli. Il Menocchio aveva da poco curato anche la sua ultima pubblicazione, "Trapolant 2009".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento