Addio a Fausto Liani, per 40 anni re delle notti e dei cocktail a Udine

Lo storico barman era nato nel 1952 a Buenos Aires da emigranti originari di Camino al Tagliamento. Negli ultimi anni aveva lavorato al Bar Liberty di viale Ledra

Fausto Liani al banco del Liberty

Se n'è andato Fausto Liani, classe 1952, barman e protagonista delle notti udinesi e friulane dal tempo degli anni '70. Ha vissuto una vita che avrebbe potuto essere raccontata in una canzone di Paolo Conte. Nato a Buenos Aires, da una coppia di emigranti di Camino, studi nella capitale argentina e rientro in Italia a quasi 18 anni, prime esperienze sulle navi da crociera dove fece incontri da leggenda con personaggi del calibro di Liz Taylor e Richard Burton. Mario Blasoni, dalle colonne del Messaggero Veneto, ne tracciò un ritratto molto approfondito nel 2013, raccontandone le gesta a partire dalla Whiskyteca di piazza Duomo e finendo con il Bar Liberty di viale Ledra, dove avviò l'attività nel 2007. Indimenticabili anche le gestioni del Pierrot in via Mantica, del Savio di piazza XX Settembre e della champagneria "Ginger" di via Poscolle. Un vero e proprio fuoriclasse dello svago friulano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Cronaca

    Udine e Tavagnacco i comuni più virtuosi nei confronti dell'ambiente

  • Cronaca

    Prima si spoglia davanti al computer, poi chiede aiuto ai carabinieri

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale in autostrada lungo la A4

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in autostrada lungo la A4

  • La serie tv del Mostro di Udine dalla prossima settimana su Sky

  • Dopo le grandi città tursitiche, è Lignano a dotarsi del sistema di self check-in e check-out

  • Rissa fra giovani in piazza Matteotti

  • Camion incastrato nel sottopassaggio di piazzale Cella

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

Torna su
UdineToday è in caricamento