Carlo Zamarian morto in India: le gravi difficoltà per il rimpatrio della salma

La situazione Coronavirus e i debiti con l'ospedale dove era in cura. La triste vicenda del latisanese

Purtroppo non ce l’ha fatta. Carlo Zamarian è morto in India, assistito solo dalla figlia Monica, dopo un viaggio che aveva riacceso le speranze di salvargli la vita e dopo una raccolta fondi che gli aveva fatto sentire tutta la solidarietà dei friulani.

La speranza

A Carlo era stato diagnosticato nel giugno del 2017 un oligodendroglioma anaplastico fronto-parietale sinistro, un tumore al cervello terribile che due operazioni avevano tenuto a bada, fino a quando, nell'agosto del 2019, la malattia aveva fatto ritorno. La sua famiglia aveva così deciso di tentare il tutto per tutto, rivolgendosi a uno dei migliori neurochirurghi asiatici, il dottor Anil Kumar Kansal, che si era reso disponibile a tentare una nuova operazione. Il 30 gennaio, Carlo Zamarian è così partito per l'India insieme a una della sue figlie, Monica, dopo che una raccolta fondi gli aveva permesso di pagare la costosa operazione.

Il denaro

Una volta in India, però, le cose non sono andate come la famiglia di Carlo sperava. Il costo dell'operazione è aumentato e Carlo non si è più svegliato. Lui e la figlia 24enne Monica sono così rimasti bloccati in ospedale, con una doppia minaccia: che l'uomo non si svegliasse più e che l'ospedale gli impedisse il rimpatrio fino a che i soldi per il ricovero non fossero interamente versati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa succederà?

E l’incubo si è puntualmente avverato. Carlo è deceduto in ospedale giovedì pomeriggio, all’età di 55 anni e la sua salma è ancora ferma a New Delhi. La figlia Monica è riuscita a rientrare in Italia ma ad oggi non sa ancora quanti soldi dovrà versare all’ospedale, che ha continuato ad aumentare. A questi soldi si dovranno aggiungere quelli per il rimpatrio della salma. Un conto troppo alto, in termini non solo economici ma di sentimenti. Carlo Zamarian, che dopo vent’anni trascorsi sui camion aveva aperto un negozio di riparazioni di telefoni e pc a latisana, oltre alla figlia Monica, lascia la moglie Sara, la figlia Desy e il figlio Alessandro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Non ce l'ha fatta il giovane Cristian, morto a soli 23 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento