Morte di Carlo Ceconi, il ricordo e le lacrime di amici e colleghi

Il 47enne lavorava come addetto alla sicurezza sulle piste del Monte Zoncolan. Lascia la compagna e un figlio di 11 anni

Carlo Ceconi (foto di Alberto Cella)

"Un uomo di montagna con una grande passione per il suo territorio d'elezione". Così gli amici e colleghi del Soccorso alpino e speleologico descrivono Carlo Ceconi. Lavorava come addetto alla sicurezza delle piste per la Promotur sul Monte Zoncolan, e faceva parte del Soccorso alpino e speleologico da quindici anni.

Il ritrovamento 

Originario e residente a Forni Avoltri, aveva 47 anni. Era nato infatti il 16 ottobre del 1971 a Tolmezzo. Lascia un figlio di undici anni, la compagna, il fratello, un nipote e i genitori. "Lotta (questo il nomignolo con cui era conosciuto, ndr) era un testardo" - dice chi lo conosceva bene - "quando si metteva in testa una cosa la perseguiva fino in fondo". E così deve essere stato ieri, quando si è trovato poco sotto la cupola terminale del Coglians: aveva deciso di andare fino in cima in quella splendida giornata di sole, nonostante avesse detto alle due guide che facevano i rilievi nivometerologici che sarebbe sceso prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incidente a quota 2mila e 400 metri

Nel soccorso alpino ha esercitato anche come Unità cinofila fino a tre anni fa, con il suo cane pastore tedesco grigio Dasti, che proprio tre anni fa era mancato. I compagni e gli amici sono increduli e profondamente scossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

Torna su
UdineToday è in caricamento