menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mirco Sacher

Mirco Sacher

Delitto di via Buttrio: le due giovani scelgono di stare in silenzio

Interrogate dal Gip all'interno dell struttura protetta nella quale si trovano da lunedì hanno deciso di non rispondere alle domande, avvalendosi della facoltà loro garantita. Rimarranno nella struttura ancora due mesi

Il giudice del tribunale dei minori ha emesso il provvedimento di convalida del fermo delle due 15enni che si sono auto accusate dell'omicidio di Mirco Sacher, e ha disposto il loro collocamento in una struttura protetta per due mesi. L'accusa parla di omicidio preterintenzionale non aggravato. Secondo quanto si è appreso tutte e due le accusate, durante l'interrogatorio di garanzia, sono state in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Sono state sentite separatamente.

Le ragazzine sono state sentite stamattina, all’interno della casa protetta di Trieste dove si trovano da lunedì. Prima dell’adempimento giudiziario una di loro ha chiesto al suo avvocato se poi sarebbero potute tornare a casa.

Le due hanno anche potuto incontrare i genitori: una entrambi, l’altra -orfana di madre dall'età di tre anni- solamente il padre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento