menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telesca sulla morte di Erik Tuan: «Porte aperte ai controlli ministeriali»

L'assessore regionale alla sanità non ha problemi per un eventuale controllo centrale della vicenda: «Vorrà dire che si affiancheranno alle due ispezioni che ho già incaricato di effettuare»

È «porte spalancate» anche a controlli sulla sanità in Friuli Venezia Giulia più in generale. Anzi «avremmo dovuto chiederli noi, per tutto quello che abbiamo trovato in termini di cose non fatte lungo l'intero arco della precedente legislatura. Mancati provvedimenti che, quelli sì, mettono a repentaglio la salute dei nostri cittadini e ci costringono a correre per recuperare il tempo perduto».

Lo sostiene l'assessore regionale alla salute, Maria Sandra Telesca, replicando alle accuse mosse da Forza Italia. L'assessore ha evidenziato come fin dall'inizio di questa legislatura si sia stabilito che la Direzione centrale salute, in caso di eventi negativi, di regola nomina «sempre» una Commissione per fare tutte le opportune verifiche. E «puntualmente abbiamo istituito una Commissione interna a seguito della morte del povero Erik».

Parallelamente «ho chiesto anche al Commissario dell'Azienda ospedaliero universitaria di Udine, Delendi, di effettuare tutte le necessarie verifiche per far emergere le responsabilità, fino all'ultimo anello della catena di comando, rispetto al fatto che un'ambulanza è rimasta ferma, a fronte di una precisa volontà della Giunta di potenziare l'assistenza e gli interventi di emergenza sul territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento